• 0722/330523
  • info@proloco-fermignano.it
  • C.so Bramante, 3

Regolamento del XXXIII Gran Premio del Biciclo Ottocentesco

Art. 1 – Rapporti tra la Contrada e la Pro Loco

  • Sarà sempre il Priore della Contrada a relazionarsi con l’Associazione Pro Loco (da qui in avanti definita solo l’Associazione) per l’organizzazione, il coordinamento e varie eventualità.
  • La Domenica della gara, prima e durante il Gran Premio, a rappresentare la Contrada sarà solamente il giudice scelto precedentemente dalla stessa e comunicato assieme all’elenco dei concorrenti all’Associazione.
  • L’Associazione nominerà n°3 giudici di gara che dovranno assicurare il regolare svolgimento della gara. Le loro decisioni saranno irremovibili e insindacabili.

Art. 2 – Concorrenti e categorie:

  • Possono partecipare alla gara tutti coloro che sono in grado di salire su un biciclo: non professionisti, tesserati agonisti, amatori e cicloturisti.
  • I corridori, se minorenni, necessitano di liberatoria da parte dei genitori.
  • Non sono ammessi professionisti (tesserati Elite, Under 23, …).
  • Appartengono alla categoria “Tesserati” tutti i ciclisti possedenti tessera F.I.C. (Federazione Italiana Ciclismo) o tessera UISP/ASI agonista.
  • Appartengono alla categoria “Amatori” tutti i ciclisti possedenti tessera UISP/ASI cicloturista o chi non è affiliato a nessuna società sportiva.
  • La squadra di ogni Contrada dovrà essere composta da massimo n°3 corridori di cui n°2 della categoria “Amatori” e n°1 della categoria “Tesserati”.
  • Nel caso in cui venga riscontrato, anche passato il termine della competizione, un’anomalia nella composizione del terzetto di corridori di una Contrada, la stessa verrà squalificata.
  • L’Associazione si impegna a garantire per ciascun corridore un’assicurazione di responsabilità civile verso terzi ed una per l’infortunio del concorrente stesso.

Art. 3 – Bicicli e costumi:

  • Ogni Contrada potrà richiedere fin da 10 giorni prima del Gran Premio, l’assegnazione di due bicicli: un biciclo nuovo per la gara, ed un biciclo vecchio per le prove (non utilizzabile in gara).
  • La Contrada sarà responsabile dei bicicli consegnatogli e del loro funzionamento.
  • Prima della gara i bicicli assegnati verranno ricontrollati dai giudici per verificarne l’integrità ed eventuali e proibite manomissioni.
  • Prima della gara, se richiesto, si darà la possibilità ai concorrenti di effettuare un giro di prova sul circuito.
  • Ogni corridore dovrà presentarsi alla partenza e alla sfilata, vestito con il costume d’epoca precedentemente consegnatogli dalla Contrada.
  • Il corridore può utilizzare qualsiasi tipo di scarpe ma il colore deve essere rigorosamente nero, in alternativa è ammesso l’utilizzo di copri scarpe neri per coprirne il colore; pena la squalifica.
  • Durante la gara sarà obbligatorio usare un casco, sotto il berretto fornito assieme al costume.
  • Ogni Contrada dovrà accertarsi che i propri gregari ed alfieri, indossino calze e scarpe nere e che mantengano le distanze prestabilite, come il corteo del Palio.
  • Ogni Contrada sfilerà e gareggerà con un solo biciclo (nuovo) che verrà portato dal corridore centrale.

Art. 4 – Regolamento di gara:

  • Ogni Contrada parteciperà con tre concorrenti come scritto sopra.
  • Sono ammesse a partecipare anche Contrade con due soli concorrenti, in tal caso solo uno dei due potrà essere della categoria “Tesserati”. Non possono gareggiare Contrade con un solo corridore.
  • Nel caso in cui, una Contrada dovesse essere composta da due soli corridori di categoria diversa sarà il concorrente della categoria “Amatori” a dover ripetere la corsa in sostituzione del corridore assente, questo doppio turno non potrà essere consecutivo in modo da lasciare invariato il numero di passaggi del biciclo, pari a 2, per ogni squadra.
  • Verranno effettuate due batterie eliminatorie a staffetta composte da tutti e tre i concorrenti di ogni contrada, che ne potrà scegliere l’ordine.
  • Le batterie verranno create per estrazione: nella prima batteria gareggeranno quattro contrade e nella seconda le restanti tre.
  • Sarà prevista un’unica Finale, disputata tra le prime due classificate di ogni batteria eliminatoria.

Art. 5 – Percorso di gara:

  1. a) BATTERIE ELIMINATORIE
  • Ogni concorrente percorrerà il circuito per n°2 giri, per una distanza complessiva di 2.700 metri.
  • Al termine del secondo giro, il passaggio del biciclo dovrà avvenire all’interno dello spazio prestabilito, delimitato dalla linea di partenza e quella di arrivo.
  • Lo scambio del biciclo potrà avvenire liberamente (da fermo o in movimento, rispettando l’ordine della corsia di partenza) purché non sia di ostacolo agli altri concorrenti, pena la squalifica. Ciascun concorrente dovrà inoltre rispettare la propria corsia di partenza sia all’entrata che all’uscita da Piazza Garibaldi.
  1. b) LA FINALISSIMA
  • La Finale si disputerà in maniera analoga alle batterie eliminatorie ad eccezione del numero di giri per concorrente: saranno effettuati n. 3 giri, il passaggio del biciclo dovrà avvenire al termine del terzo giro all’interno dello spazio prestabilito precedentemente, per una distanza complessiva di 4.050 metri.

Art. 6 – Finali

  • I primi classificati di ogni batteria partiranno in pole position.
  • I secondi classificati di ogni batteria partiranno in seconda fila, tre metri dopo i primi; sarà premura dei giudici di gara verificare che tale distanza venga rispettata.
  • I giudici di ciascuna Contrada potranno far notare eventuali irregolarità solo prima della partenza, a uno dei giudici di gara che provvederanno all’istante a prendere adeguate decisioni.

Art. 7 – Rappresentanti e Ricorsi

  • Eventuali ricorsi per gravi irregolarità durante lo svolgimento della gara dovranno essere comunicati immediatamente dopo l’arrivo, dai giudici di Contrada ai giudici di gara.
  • I giudici di gara visioneranno subito il ricorso, le loro decisioni insindacabili e inderogabili verranno comunicate prima della disputa della Finale.
  • Per la Finale il ricorso potrà essere presentato entro e non oltre le 24 ore successive al Gran Premio, accompagnato da atti e prove tangibili.

Art. 8 – Premiazioni

  • Verranno premiate le prime tre Contrade classificate.

1° Classificata: N° 3 Medaglie d’Oro e  “Ceramiche Biciclo”

2° Classificata: N° 3 Medaglie d’Argento

3° Classificata: N° 3 Medaglie d’Argento

  • I premi dovranno essere ritirati entro il 31/12/2018.

Art. 9 – Sorteggi

  • Sabato 8 Settembre alle ore 21:00 verrà eseguita la punzonatura dei bicicli con l’estrazione delle batterie in Piazza Garibaldi dove dovranno essere presenti i giudici di ciascuna Contrada.

Art. 10 – Corteo

  • Domenica 9 Settembre il Corteo partirà da Piazza Giorgiani alle ore 16:00; pertanto il ritrovo sarà alle 15:30 in Piazza Giorgiani.
  • Una volta terminato il Corteo si procederà con la Benedizione dei Bicicli da parte del Parroco in Piazza Garibaldi.

Leave a Reply